Cantine aperte: 2019 in Abruzzo

Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia. Dal 1993, l’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli.

Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.

Il Movimento Turismo Vino Abruzzo ha deciso di fare una piccola modifica al regolamento di Cantine Aperte in Abruzzo: da quest’anno infatti le cantine avranno facoltà di chiedere ai visitatori il pagamento di 5€ per il Calice e la sacca della manifestazione anche a chi arriverà già con il calice acquistato in un’altra cantina. Le degustazioni di cui si avrà diritto non saranno due come in passato ma TRE, oltre al consueto giro di visita dell’azienda.

Questa modica al regolamento non è stata intesa come un obbligo dalle nostre aziende e quindi ce ne saranno diverse che continueranno a far entrare liberamente in cantina chi arriverà già provvisto di calice e sacca, mentre altre seguiranno questa modifica.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti su http://www.movimentoturismovinoabruzzo.it e sull’evento Facebook Cantine Aperte in Abruzzo.